Cambio via e residenza


Che cosa e' e a che cosa serve: 

Il cambio di abitazione è lo spostamento della dimora abituale nell'ambito del Comune di residenza.

Chi può presentarla: 

Qualsiasi componente del nucleo famigliare purché maggiorenne. Per gli stranieri è previsto un ulteriore requisito: la regolarità del soggiorno.

Dove: 
Municipio
Tempi: 

Il cambio di abitazione viene effettuato entro 30 giorni lavorativi successivi alla presentazione della dichiarazione di residenza.

Costi: 

Non è previsto alcun costo a carico dell'utente.

Informazioni Utili: 

Qualora, nel corso degli accertamenti, emergano discordanze con la dichiarazione resa, si applicano gli articoli 75 e 76 del DPR n. 445/2000, per   cui il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato e sarà cancellato dall'anagrafe con decorrenza dalla data della dichiarazione.  L'ufficiale  d'anagrafe inoltre segnalerà  il possibile reato di falsa dichiarazione a pubblico ufficiale alla competente autorità di pubblica sicurezza.

Normativa: 

D.P.R. 30 maggio 1989, n.223 (Regolamento anagrafico della popolazione residente);Legge 24 dicembre 1954, n.1228 (Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente);D.L. 9 febbraio 2012, n. 5 convertito in legge 4 aprile 2012 n. 35;Circolare del Ministero dell’Interno n. 9 del 27 aprile 2012;

Responsabile del Procedimento: 
Giovanni Orlando
Ufficio di riferimento: 
Anagrafe